Cinema

Burraco Fatale, uno scatenato cast al femminile presenta il film

0

Dopo il passaggio al Festival di Venezia ieri è stato presentato a Roma “Burraco Farale”, una commedia surreale con delle protagoniste femminili di grandissimo livello: Il cast composto dalla regista Giuliana Gamba, e dalle attrici Claudia Gerini, Paola Minaccioni, Angela Finocchiaro e Caterina Guzzanti, insieme a Mohamed Zouaoui ha raccontato il film in un cinema Adriano pieno di giornalisti e nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sul covid-19. La grande assente è stata Loretta Goggi.

Nel film Irma vive ad Anzio col marito Mario, che la trascura e la tradisce, insegna musica e ogni giorno si vede con le amiche di una vita per giocare a burraco. Queste partite sono il momento di fuga da una vita che ormai non le piace più.  Come un fulmine a ciel sereno a scuotere la sua monotona routine Nabil, aitante pescatore marocchino che le fa scoprire come la felicità sia ancora possibile dopo tanti anni. A farle compagnia in un viaggio divertentissimo ci saranno le amiche di una vita.

La regista Giuliana Gamba ha voluto raccontare un universo femminile in cui quattro amiche, tutte molto diverse l’una dall’altra, si fanno in quattro per sostenersi: ““Ho voluto fare una commedia su un problema importante, quello di relazioni ed amori, ma in una chiave diversa. Nel nostro mondo, c’è il fenomeno dell’immigrazione, ma queste signore, che appartengono alla borghesia di provincia (il film è ambientato ad Anzio) lo ignorano, finché non si trovano a dover affrontare questi cambiamenti nelle loro vite. Come nel gioco del burraco, è il caso, che decide”.

Tra le protagoniste c’è una dirompente Claudia Gerini nei panni di Irma, che nel film troverà un nuovo amore: “Irma è romantica, una donna che si piange addosso, cosa che io non sono. Nel film, come nella vita, le donne si dicono anche le cose negative, tra amiche ci si critica anche se ci si vuol bene. In questo senso sono un motore di evoluzione nella vita, quando serve voltare pagina”. Sulla ricerca del vero amore spiega: “Come mamma di due femmine, cerco di togliere questo mito del principe azzurro, non è di certo lui che ti risolve la vita, semmai ti stimola a cambiare, quando una donna vuole sentirsi più allegra, più dinamica. L’amore ci stimola ad essere migliori, ma il principe azzurro è un mito anacronistico, se ci ha rovinate come donne non lo so, certamente è da sfatare”.

Per Caterina Guzzanti invece in amore  “è bello sognare, ma poi bisogna saper scegliere ed essere coscienti che si tratta solo di un sogno. Bisognerebbe più che altro sfatare il mito delle aspettative che si creano le stesse donne rispetto all’amore”, un principio sposato pienamente da Paola Minaccioni.
Angela Finocchiaro ha invece divertito i presenti spiegando “Mia figlia di 24 anni mi ha spiegato che  il principe azzurro è lei stessa”.

Dal 1 ottobre dunque quattro amiche scatenate vi mostreranno come si può ridere tutte insieme tra una partita di Burraco Fatale e l’altra senza bisogno di rincorrere forzatamente il principe azzurro.

Una nuova vita, record di ascolti per l’esordio della seconda stagione

Previous article

Pierfrancesco Campanella trionfa a Los Angeles e si prepara a nuovi progetti

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Cinema