Musica

Pyt ci racconta il nuovo singolo “Stella Blu”

0

Dal 10 dicembre è disponibile in rotazione radiofonica “STELLA BLU” (Platinum Label Snc), il nuovo singolo di PYT. Il brano, che vede la Produzione di GARELLI & YALUDREAM, è presente su tutte le piattaforme di streaming a partire dal 2 dicembre.

Una canzone può racchiudere un ricordo doloroso e, al contempo, curare in maniera miracolosa e inaspettata il cuore ferito di chi l’ascolta o canta: è questo il caso di “STELLA BLU”, nuovo singolo di PYT. Una canzone totalmente autobiografica che l’artista ha scritto in un momento emotivamente difficile del suo trascorso sentimentale.

«Il pezzo nacque subito dopo che la mia ex mi lasciò – racconta Pyt – Ero in preda alla tristezza e una sera buttando giù due pensieri è nata “Stella Blu”. Pochi mesi dopo risposi ad una storia di Garelli che mi mandò diversi beat. Uno di questi è proprio quello di “Stella Blu”, dato che il testo calzava a pennello con la base. Il giorno dopo registrai tutto nel mio studio a casa e mandai tutto a YaluDream (il mio direttore artistico) che si innamorò subito della traccia. Posso definirlo il pezzo più personale che io abbia mai scritto fino ad ora».

  1. Di che cosa parla “Stella Blu”? 

Stella Blu parla di una rottura, parla di emozioni e parla di cercare di andare avanti.

  1. Come sta andando il tuo periodo post rottura? La pubblicazione di questo tuo ultimo singolo è stata una buona terapia? 

Ormai sono passati quasi due anni quindi è tutto okay ora e il fatto di aver pubblicato questo sfogo mi ha aiutato ancora di più.

  1. Come è nato il tuo team che ha lavorato con te a questo brano? 

È nato molto semplicemente, Garelli mi ha mandato la base, io c’ho scritto, Yalu ha dato il tocco magico e Frank ha tirato fuori un’opera d’arte col video.

  1. Quali sono i luoghi di Milano che più ti ispirano? Se cambiassi città, sarebbe un cambiamento che si riverserebbe anche sulla tua musica?

Spesso quando non so cosa fare prendo il treno e vado a farmi un giro per Milano. Mi piace tanto farmi il pezzo a piedi da Cadorna a Duomo con le cuffiette isolato da tutti e allo stesso tempo con tutta la gente intorno. Mi trovo spesso seduto sugli scalini della chiesa che c’è in Corso Vittorio Emanuele perché è un punto per me molto importante. Sicuramente se cambiassi città ne risentirebbe la mia carriera infatti per ora non credo di spostarmi da qui.

  1. Prossimi passi?

Il prossimo passo lo vedrete tra poche settimane.

Francesco Esposito ci racconta il suo nuovo singolo “Se non spicco il volo”

Previous article

“Dicembre e Valentina” è il nuovo singolo di Maurizio Martinelli: conosciamo meglio l’artista romano

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Musica